Strage di Erba, il ministro Bonafede avvia un’ispezione sulla condanna di Olindo e Rosa

Strage di Erba, Olindo e Rosa condannati in tre gradi di giudizio

L’11 dicembre di 12 anni fa i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi si resero protagonisti di un terribile massacro. La coppia uccise con coltelli e spranghe Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk di soli due anni, la mamma Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini. Il vicino, Mario Frigerio, invece, fu ferito gravemente. Alla base di tanta violenza c’era l’insofferenza da parte della coppia nei confronti di Raffaella e di suo marito Azouz Marzouk – che al momento della tragedia non si trovava a casa – per dissapori e liti che nell’ultimo periodo si erano moltiplicati. 

Dopo quella mattanza Olindo e Rosa sono stati giudicati da tre gradi di giudizio e sono sempre stati condannati. Nel corso degli anni, però, varie inchieste giornalistiche, oltre a libri che sostenevano la tesi dell’innocenza dei due coniugi, hanno portato a diversi tentativi da parte della difesa di riaprire il caso. Tentativi che non hanno mai trovato l’esito sperato.

Il ministro della Giustizia ha richiesto le carte della strage di Erba alla Procura di Como

Nonostante le ripetute condanne, la vicenda giudiziaria che riguarda Olindo Romano e Rosa Bazzi non appare chiara a molti. Tra questi, c’è anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Secondo quanto riportato dal “Corriere.it“, infatti, il guardasigilli avrebbe avviato un’ispezione ministeriale sull’inchiesta relativa alla strage di Erba, chiedendo alla Procura di Como gli atti di quel terribile massacro. Al momento, però, il Ministro non ha rilasciato dichiarazioni.

Poche settimane fa, in seguito all’ennesima inchiesta giornalistica sulla vicenda, Pietro e Beppe Castagna erano intervenuti chiedendo un po’ di pace. Padre e figlio, secondo quanto riportato dal “Corriere.it“, avevano dichiarato: “Ora basta con questo meccanismo perverso che costruisce non verità e torbide menzogne“. In questo momento, però, con l’iniziativa promossa da Bonafede, potrebbe scriversi un ulteriore capitolo della strage consumatasi 12 anni fa ad Erba.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *